I pastori vengono a sapere della nascita di Cristo

Luca 2:8–18

8Or in quella medesima contrada v’eran de’ pastori che stavano ne’ campi e facean di notte la guardia al loro gregge.

9E un angelo del Signore si presentò ad essi e la gloria del Signore risplendé intorno a loro, e temettero di gran timore.

10E l’angelo disse loro: Non temete, perché ecco, vi reco il buon annunzio di una grande allegrezza che tutto il popolo avrà:

11Oggi, nella città di Davide, v’è nato un salvatore, che è Cristo, il Signore.

12E questo vi servirà di segno: troverete un bambino fasciato e coricato in una mangiatoia.

13E ad un tratto vi fu con l’angelo una moltitudine dell’esercito celeste, che lodava Iddio e diceva:

14Gloria a Dio ne’ luoghi altissimi, pace in terra fra gli uomini ch’Egli gradisce!

15E avvenne che quando gli angeli se ne furono andati da loro verso il cielo, i pastori presero a dire tra loro: Passiamo fino a Betleem e vediamo questo che è avvenuto, e che il Signore ci ha fatto sapere.

16E andarono in fretta, e trovarono Maria e Giuseppe ed il bambino giacente nella mangiatoia;

17e vedutolo, divulgarono ciò che era loro stato detto di quel bambino.

18E tutti quelli che li udirono, si maravigliarono delle cose dette loro dai pastori.

Fotografie